Cassino, benvenuti nella giungla urbana

Da qualche tempo a questa parte tanti sono i cittadini indignatesi per la condizione in cui versano le strade della città. Tantissime sono state le segnalazioni pervenute e postate sui social. Piazza Labriola piena di bottiglie, bicchieri di plastica e cartacce nel post movida, secchi ricolmi di immondizia abbandonati per giorni. Marciapiedi sporchi, Una città abbandonata a sé stessa e logicamente quando vengono meno i presupposti igienico sanitari c’è sempre chi ne approfitta e trasforma una città in una giungla!

Sono proprio gli animali selvatici ad approfittare degli scarti cestinati dai cittadini e abbandonati.

img_0836
Banner-Cassino-Notizie-grifondoro-1024x341
Banner-Cassino-Notizie-grifondoro-1024x341

Arriva l’estate e nella giungla cambiano … i rifiuti!

Qualcuno si è mai chiesto cosa venga cestinato da un normale cittadino durante un semplice passeggiata serale casomai alla villa comunale?

Con l’avvento della stagione calda, l’uomo, come tutti gli animali, cambia anche le proprie abitudini alimentari. Mentre gli animali in estate approfittano dei frutti ricchi e dissetanti, l’uomo inizia a mangiare dolci freschi, gelati accompagnati da bevande gassate zuccherate. Un’altra abitudine che sta prendendo piede è quella di andare a mangiarsi la pizza o il panino con i propri amici in villa. In tutto ciò, a parte una maleducazione alimentare di fondo, non c’ è alcuna responsabilità del cittadino.

Girando in città non è difficile trovare secchi rovesciati e l’immondizia sparsa, anche in villa comunale. Ci si è chiesto quale animale possa riuscire a far cadere un secchio di quelli grossi. Molto semplice: un cinghiale.

Proprio così, ai piedi di Montecassino e le nostre campagne questi animali hanno preso piede ed è possibili incontrarli ovunque! Per il corso ed in Villa, come nelle nostre pianure.

Il comune e l’Ambito territoriale di Caccia

Non molto tempo fa, proprio in comune fu fatto un incontro con gli enti interessati in modo tale da trovare il modo di affrontare tale problematica in maniera efficace e nel rispetto delle norme vigenti a tutela anche degli animali. Una delle criticità sollevate dal presidente dell’ATC FR2, fu proprio quella di evitare il più possibile di lasciare rifiuti sparsi per la città, ma ad oggi, oltre ad una ordinanza che prevede la cattura e anche l’abbattimento, nulla si è fatto per prevenire.

Cinghiali? …non solo

Come succede a fronte di una nuova risorsa di cibo, la natura si adegua e vi crea attorno una vera e propria catena alimentare. Il cinghiale rovescia i secchi, i topi raggiungono il cibo difficile da “spazzolare” per il cinghiale, gli insetti vengono attirati dai liquami nel terreno. Ne potrebbero approfittare insettivori ma anche super predatori.

Da amanti della natura assistiamo e monitoriamo questa Giungla Urbana!

Rispondi