Cinghiali, Salera firma l’ordinanza per l’abbattimento

Il Sindaco di Cassino, Enzo Salera firma l’ordinanza per l’abbattimento dei cinghiali. La decisione preannunciata nel corso della riunione tenutasi in municipio il 27 agosto scorso con sindaci e coltivatori del cassinate, Polizia Provinciale ed Ambito Territoriale di Caccia, è finalizzata, dicono dal Comune, a tutelare gli agricoltori gravemente danneggiati dalle continue incursioni di cinghiali selvatici e la cittadinanza tutta. L’annuncio è stato diramato poco fa sui social.

La rimodulazione del disciplinare

Una possibilità assicurata dalla Regione Lazio che venendo incontro alle esigenze di molti primi cittadini del cassinate, ha rimodulato il disciplinare di gestione della caccia garantendo ai sindaci l’adozione di misure di contenimento anche fuori stagione.

L’ordinanza, adottata in modo coordinato dai comuni del circondario, prevede che l’abbattimento venga effettuato su tutto il territorio comunale fino al 1 novembre 2021.

Le aree interessate

Le aree interessate saranno di volta in volta individuate, in base ad un ordine di priorità, per mezzo di segnalazioni e con il contributo dei coltivatori e delle associazioni venatorie. A supervisionare le operazioni, il personale dell’Atc, supportato per quanto concerne la viabilità, da Polizia Locale e Provinciale.
Ogni giorno sarà possibile abbattere al massimo 3 cinghiali, che verranno poi sottoposti a controllo sanitario da parte del servizio veterinario Asl.

Rispondi