Esperia, il TAR respinge sospensiva: via libera alla messa in sicurezza della montagna

Il Comune di Esperia vince con l’avvocato Massimo Di Sotto, via libera alla messa in sicurezza della montagna.
Il Tar ha, infatti, negato la sospensiva alla Ferrazoli.
Era attesa ad Esperia la decisione sulla gara per la messa in sicurezza del costone roccioso che sovrasta il centro abitato minacciando le abitazioni private con alcuni massi instabili.

I motivi del contendere

Il Motivo del contendere era relativo al fatto che l’impresa esecutrice non aveva la certificazione SOA per i lavori in questione e quindi non poteva eseguirli.
Il Comune, con l’avvocato Massimo Di Sotto, ha posto l’accento sul fatto che la ditta fa parte di un consorzio di cui utilizza tutte le risorse.
Ora le opere potranno avere seguito e scongiurare pericolo di crolli che certamente sarebbe stato causati dalle piogge invernali.

Rispondi