LEGGO – I figli presentano Ugo Tognazzi: un papà di salvataggio

Ugo Tognazzi è stato una delle figure più significative del cinema italiano, ma anche una delle più poliedriche e artisticamente complesse, poiché ha spesso scelto per sé ruoli di confine, provocatori, scomodi, ruoli non solo difficili da interpretare, ma che erano soprattutto sfide lanciate al costume e alla morale della sua epoca.

Una grande personalità

Tognazzi è stato attivo in vari campi: attore teatrale, cinematografico, mattatore di varietà, regista, persino cuoco e gastronomo, o più semplicemente padre di famiglia. Una personalità di grande impatto, che sapeva conquistare e che lasciava il segno. Chi lo ha conosciuto racconta ancora oggi aneddoti su di lui e Velletri, città dove ha vissuto a partire dagli anni Sessanta e a cui era molto legato, ne è piena.

I ricordi dei suoi figli

Per tracciare il ritratto tanto professionale quanto privato di questo grande attore ci vengono in aiuto i ricordi dei suoi quattro figli, tutt’ora legatissimi alla sua memoria e alla sua eredità professionale, che grazie al loro privilegiato punto di vista riescono a offrire al nostro sguardo l’immagine inedita di una figura fondamentale e particolarissima del cinema italiano e al contempo quella di un padre con una grande passione per la cucina, che ama godere della compagnia dei suoi amici attori e registi e circondarsi della sua composita famiglia durante le feste di Natale.

UGO di Ricky, Gianmarco, Thomas, Maria Sole Tognazzi. È edito da Rai Libri ed disponibile in tutte le librerie e piattaforme on line.

Rispondi