LEGGO – Quirinale, arriva nelle librerie l’ultima fatica di Bruno Vespa

Chi è il Presidente della Repubblica? È un organo debole, come l’hanno immaginato i costituenti, o un organo forte come è diventato nel tempo? Venivamo da una dittatura e i padri della nuova democrazia hanno scritto una Costituzione che sarà pure “la più bella del mondo”. Ma è anche un grande pasticcio. Pochi poteri al governo, troppi al parlamento. Come vedremo in questo libro, nessuno dei dodici Presidenti è stato un docile passacarte. Ma non c’è dubbio che negli ultimi vent’anni il capo dello Stato abbia avuto un potere superiore alle attese. Perfettamente rivendicato da Napolitano che l’ha esercitato con fermezza.

Il potere del Quirinale

Il potere del Quirinale è aumentato nella misura in cui è diminuito quello di palazzo Chigi. Il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica e le convulsioni di quella che viene definita la Terza hanno richiesto agli ultimi inquilini del Quirinale un polso fermo che ha tenuto dritta la barra del Paese, pur con qualche oscillazione che ha fatto discutere. Attraverso i ritratti dei capi dello Stato, e delle donne che li hanno accompagnati nella vita e negli anni della loro presidenza, abbiamo ripercorso l’intera storia repubblicana.

“Quirinale”, di Bruno Vespa, edito daRai Libri, è in vendita nelle librerie e negli store digitali dal 29 aprile.

Bruno nazionale

Bruno Vespa (L’Aquila, 1944) ha cominciato il suo lavoro di giornalista a sedici anni. Laureatosi in Legge con una tesi sul diritto di cronaca, ha vinto il concorso per entrare in Rai classificandosi al primo posto. Dal 1990 al 1993 ha diretto il Tg1. Dal 1996, la sua trasmissione “Porta a Porta” è il programma di politica, attualità e costume più seguito. Tra i suoi ultimi volumi pubblicati, ricordiamo: Italiani voltagabbana, Donne d’Italia, C’eravamo tanto amati, Soli al comando, Rivoluzione,Perché l’Italia diventò fascista e Perché l’Italia amò Mussolini. Con Rai Libri ha pubblicato: Luna (2019) e Bellissime! (2020).

Rispondi